sabato 31 agosto 2019

Una testa selvatica Un inno d'amore ai libri e al potere della lettura. -Marie-Sabine Roger.


«Germain, lei sa a cosa servono realmente i dizionari?
Avrei risposto volentieri: A inzeppare il piede di un tavolo... ma ho detto:
«A capire le parole difficili».
«Anche, sì... ma non soltanto. Per prima cosa servono a viaggiare ».
«Immaginiamo che lei cerchi una parola, d'accordo? Una parola che lei trova 'difficile', per l'appunto»,
Non era difficile da immaginare, questo.
«Bene. Lei la trova e, accanto alla definizione, nota la lettera V, seguita da una o più parole. Quella V significa Vedi', ma potrebbe anche voler dire “Viaggio'. La costringerà a girare le pagine, a cercare nuovi nomi, aggettivi o verbi che, a loro volta, la spingeranno più lontano, all'inseguimento di altre parole...»
Di colpo, era tutta eccitata. I vecchi non si divertono come noi, vi assicuro.
Io dicevo: Be', sì, naturalmente, lo credo!, e mi guardavo i piedi.

118


Nessun commento:

Posta un commento