sabato 14 dicembre 2013


Tessere di storie

La rete degli incontri
regola il ritmo della vita

Le persone si incontrano e si scontrano

si annusano e si scelgono
Si riconoscono
Si cercano

Siamo ai telai degli eventi,
a volte inconsapevoli,
a disegnare le storie e
insieme tesseremo la storia

Che il domani sia con noi

giovedì 7 novembre 2013

La finestra

Cerco il cielo
oltre la linea del mare
Verso il tempo quieto
che appare lontano
Luci come lucciole
luci come lampare
A illuminare i minuti
che marciano come tartarughe
sorridenti e beffarde
secolari soldati indifferenti
Inutile correre
inutile come morire
Lanciarsi nel nuovo
e cercare le ancore della sapienza
Tocco la nuvola
Bagno le dita di promesse
e soffio pulviscoli di paure
per rincorrere la forma del domani

sabato 2 novembre 2013

Il Lago


Prende i pensieri
e rivendica assoluti
li tinge di bruma
tra sussurri di fronde
Conquista il tuo profondo
senza chiedere, senza dubbi
sorride, incurante
e tu, sbigottito tremi di paura
Prepotente ruba i tuoi sensi
il lago delle promesse
di riposi tranquilli
di pace operosa e felice
Nel lago dei miei pensieri

martedì 29 ottobre 2013

Autunno


A te un cesto di foglie rosse
come l'autunno caldo

Un alito di vento umido di pioggia
e ascoltare il pianto di un re

A te un battito d'ali
sul bianco della schiuma del mare

Un sorso di vino bollente
lungo la magia del tramonto

A te il respiro di dio
e telai di parole non dette

Ombre e musiche zigane
per sopportare la sete del pane

sabato 18 maggio 2013

Grande Veliero

Grande Veliero



Grande veliero che voli sul mare
quanti libri puoi portare?

Posso portare mille parole
e due milioni e mezzo di storie.

Trecento maestri e tanti bambini
da riempirne stadi e cortili.

Corro alle scuole per vocazione
e porto a tutti sorrisi ed emozione.

Ma se qualcuno mi vuole fermare…
in una secca o in alto mare

io me ne accorgo e fuggo via
perché sono il veliero della fantasia.

martedì 1 gennaio 2013

Proposte per un laboratorio matematico nella scuola di base







La parola “MATEMATICA" deriva dalla parola greca μάθημα (màthema)
che significa "conoscenza o apprendimento"; μαθηματικός (mathematikós)
significava invece "appassionato del conoscere". Oggi il termine
si riferisce ad un corpo di conoscenze tendenzialmente ben
definito che riguarda lo studio dei problemi concernenti quantità,
 forme spaziali, processi evolutivi e strutture formali, studio che
si basa su definizioni precise e di procedimenti deduttivi rigorosi.

SCARICA LA PRESENTAZIONE