sabato 3 giugno 2006




C'era... una sola volta!

Storia semiseria liberamente tratta dalla straordinaria novella di Gianni Rodari: Il barone Lamberto che visse due volte




Atto primo: Pronti… Via!!

Atto Secondo:         Il nome
Atto terzo: Il miracolo
Atto quarto: Parenti…Serpenti
Atto quinto: Attento Lamberto…
Atto sesto: Re       nato


Personaggi:

Barone Lamberto Maggiordomo Anselmo

Nipote Ottavio Signorina Delfina

Signor Armando Signor Giacomini

Signora Zanzi Signor Bergamini

Signora Merlo La banda dei 24 L

I direttori generali Il diavolo

La coscienza

*********************************************************************************


Atto primo:         Pronti…Via!!

LETTORI: In mezzo alle montagne c’è il  lago d’Orta. In mezzo al lago d’Orta, ma proprio a metà, c’è l’isola di San Giulio. Sull’isola di San Giulio c’è la villa del Barone Lamberto, un signore molto vecchio (ha novantatre anni), assai ricco (possiede ventiquattro banche in Italia, Svizzera, Hong Kong, Singapore, eccetera), sempre malato. Le sue malattie sono ventiquattro.
Solo il maggiordomo Anselmo se le ricorda tutte. Le tiene  elencate in ordine alfabetico in un piccolo taccuino: asma, arteriosclerosi, artrite, artrosi, bronchite cronica, e così avanti, fino alla zeta di zoppìa.
Accanto ad ogni malattia Anselmo ha annotato le medicine da prendere, a che ora del giorno e della notte, i cibi permessi e quelli vietati, le raccomandazioni dei dottori:”Stai attento al sale, che fa aumentare la pressione”, “Limitate lo zucchero, che non va d’accordo con il diabete”, “Evitare le emozioni, le scale, le correnti d’aria, la pioggia, il sole e la luna”
Certe volte il barone Lamberto sente un dolorino qui o lì, ma non riesce ad attribuirlo con precisione ad una delle sue malattie. Allora domanda al maggiordomo:

LAMBERTO: Anselmo, una fitta qui e l’altra lì?
ANSELMO: Numero sette, signor barone: l’ulcera duodenale.
LAMBERTO: Anselmo, ho di nuovo quelle vertigini. Che sarà mai?
ANSELMO: Numero nove, signor barone: il fegato. Ma ci potrebbe essere  anche lo zampino del numero quindici, la